Transformations

Narrazioni geografiche post sisma e partecipazione

Nella ricerca e nella prassi geografica post sisma ha assunto rilievo la partecipazione intesa in una duplice accezione: come metodologia d’indagine e come dispositivo prasseologico. Nella ricerca sul campo, la partecipazione è stata utilizzata come metodologia per il monitoraggio costante e continuo del disagio socio-territoriale attualmente in atto riguardante il cambiamento dei comportamenti legati allo stravolgimento dei luoghi della quotidianità; alla qualità del rapporto abitante-territorio nella sua proiezione presente e futura; alla percezione d’insicurezza che discende dalla diffusa incapacità di governare cognitivamente, praticamente e organizzativamente la nuova condizione…

(incipit dal saggio*descrizione di Lina M. Calandra)